La vicenda di Logan è ambientata parecchi anni dopo gli ultimi film. Siamo nel 2026 e i mutanti sono ormai praticamente sconfitti ed estinti. Si scoprono presto dei mutanti “da laboratorio” vittime di un esperimento segreto.

L’aspetto più bello di questo film è l’originalità, si allontana dal comune e tradizionale linguaggio del genere e dalla serie dei film riguardanti Wolverine. Hugh Jackman recita con grande maestria e trasmette le emozioni di un tempo che non passa, di un logoramento sempre più vicino che si colloca in una società moderna (2026) costituita dall’autodistruzione.

Ho apprezzato moltissimo il distaccamento dal nucleo narrativo tradizionale e dal contesto cinematografico degli altri film. Le immagini e la fotografia sono costituite da un linguaggio chiaro e forte che sottolinea la passività di un mondo sempre più assetato di potere. Un film “country” molto piacevole, ricco di azione e di una “violenza” gestita benissimo.

“Salvarne uno per salvarli tutti.”

L’aspetto narrativo è un po’ sottovalutato ed il rischi di mettere in luce solo l’azione è forte.

logan-still-1Un film da vedere e da considerare come cosa a sé. Anche chi non ama il genere lo apprezzerà per lo stile chiaro e per l’originalità e piacevolezza. Un film commovente ed emozionante. 

Non mi piace spolverare ma non si poteva scegliere modo migliore per concludere un ciclo di film come questo, non si poteva scegliere una poesia migliore per raccontare una storia legata ad un singolo personaggio del mondo dei fumetti. Marvel Rules!

IL MIO VOTO: ★ ★ ★ ☆ ☆  3.8/5

Annunci